Sviluppo rurale

Sviluppo rurale

La nostra lunga esperienza nei PVS ci ha insegnato che, per sostenere un reale sviluppo delle aree di intervento, è necessario pianificare interventi plurisettoriali integrati. Sviluppo rurale significa, quindi, dare valore alle conoscenze tradizionali, rafforzare le attività produttive artigianali, predisporre infrastrutture per superare l’emarginazione territoriale e sociale delle piccole comunità rurali.

Ma soprattutto crediamo nella necessità di abilitare le popolazioni alla propria auto-determinazione, per questo i nostri progetti di sviluppo rurale prevedono una forte componente di valorizzazione dell’uomo e della comunità.

MSP ha realizzato oltre 100 progetti nell’ambito dello sviluppo rurale in 24 Paesi differenti. Molti interventi hanno contribuito alla definizione di un percorso di auto-sviluppo delle comunità, partendo sempre dai bisogni ritenuti prioritari localmente e concentrandosi sulla sostenibilità economica ed ambientale delle azioni messe in campo.

In particolare, sono stati realizzati ponti e strade in regioni emarginate, piuttosto che strutture e programmi per il cooperativismo artigianale; sono stati finanziati interventi a sostegno di radio rurali per migliorare l’accesso all’informazione oppure impianti fotovoltaici per l’autonomia energetica. Numerosi sono i centri di formazione teorico-pratica in agricoltura sostenuti da MSP, tanto in Italia quanto in Africa sahariana ed in Centro e Sud America.

Ultimi progetti

Alluvione Capo Verde

CON LE FAMIGLIE ALLUVIONATE

Paese: Capo Verde – Anno: 2009
Il progetto consiste nel fornire ad alcune famiglie (tramite l’Amministrazione Comunale democraticamente eletta) delle masserizie indispensabili per ricominciare una vita normale, dopo che tutto è stato distrutto dalle inondazioni.

Comunità indigene in Colombia

CON LE COMUNITÀ INDIGENE PAECES

Paese: Colombia – Anno: 2006
Il progetto consiste nell’attivazione, presso il CECIDIC, di una scuola di formazione agro- silvo-pastorale dove in due anni si formeranno 60 studenti, in due tranches (30 avviati il primo anno e 30 avviati l’anno successivo).