RESISTENZA DI PACE IN COLOMBIA

RESISTENZA DI PACE IN COLOMBIA

In visita a Torino due esponenti del popolo indigeno Nasa per farci conoscere:

SPIRITUALITA’ TRADIZIONALE E RESISTENZA NONVIOLENTA ALLA GUERRA E AL NARCOTRAFFICO

Primo appuntamento 25 settembre, Torino Spiritualità, La Torre di Abele via P. Micca 22, h 18

Elicerio V. Talaga e Diego F.Y. Ortega animeranno altri incontri fino al 12 ottobre.

Toribio, Dipartimento del Cauca: dagli anni '80 uno dei principali scenari del conflitto che in Colombia contrappone gruppi guerriglieri, Forze Armate e milizie paramilitari; e uno dei territori più colpiti dal narcotraffico che, a catena, finanzia la guerra. Qui le associazioni torinesi “Movimento Sviluppo e Pace” e  “CISV” sostengono l’impegno del popolo indigeno Nasa, che rappresenta il 96% degli abitanti, deciso a non abbandonare il proprio territorio e a difenderlo opponendo a violenze e intimidazioni modalità di resistenza pacifiche.

Elicerio Vitonas Talaga, un “mayor” – maestro e guida spirituale tradizionale – e Diego Fernando Y. Ortega, Direttore generale del CECIDIC (Centro di educazione, formazione e ricerca per lo sviluppo integrale comunitario di Toribio) sono gli ospiti che saranno a Torino dal 25 settembre al 12 ottobre in rappresentanza di questo popolo combattivo, l’unico che non si è mai fatto sottomettere dal tempo dei colonizzatori a oggi. Il loro motto è “Cuenten con nosotros para la Paz… Nunca para la Guerra” (Contate su di noi per la Pace, mai per la Guerra).

All’incontro “Resistenza di Pace”, nell’ambito della X edizione di Torino Spiritualità, il 25 settembre interverrà anche Padre Antonio Bonanomi, missionario della Consolata, che ha vissuto per oltre 20 anni con i Nasa e dichiara: «Il sogno di “un altro mondo possibile e necessario” è il regalo più prezioso che oggi questo Popolo offre a tutti i popoli della Terra».

Elicerio e Diego animeranno altri incontri, tra cui:

–      27/9 ore 21, Caffè Basaglia (v. Mantova 34): Incontro su Buenvivir e agroecologia come alternativa al conflitto armato + Pratiche indigene nella guarigione dalla malattia mentale.

–      28/9 Cocconato  (Asti) in contro con l’Associazione “Comunità e Famiglia”

–      30/9 ore 18, Centro Studi Sereno Regis (v. Garibaldi 13) Incontro su Spiritualità e Agroecologia, in collaborazione con SUR e MIR.

–      7/10 ore 10, Università di Torino, Dipartimento di Cultura Politica e Società (lungo Dora Siena, 100/a) Lezione aperta su Colombia oggi, pratiche di contrasto nonviolento.

–      07/10 ore 20:30 Biblioteca Civica di Nichelino incontro su: Spiritualità tradizionale e pratiche di contrasto nonviolento a guerriglia e a narcotraffico in Colombia

–      12/10 ore 10 ad Albugnano d’Asti (Cascina Penseglio Loc. S.Emiliano 45) “Seminare il futuro”: iniziativa internazionale per la sovranità alimentare.

Tutti gli incontri sono a ingresso libero.

Per altre info e per interviste:

–         Movimento Sviluppo e Pace: 011.899.655, www.msptorino.org

–         CISV: ufficiostampa@cisvto.org, cell. 348/6130238, tel. 011/8993823, www.cisvto.org

 

 

Biografie:

Elicerio Vitonas Talaga e Diego Fernando Y. Ortega provengono dal sud-ovest della Colombia, Municipio di Toribio, nel Dipartimento del Cauca. Entrambi fanno parte del popolo indigeno Nasa, che rappresenta il 96% della popolazione di Toribio (circa 26.000 abitanti). Dagli anni '80 Toribio è divenuta uno dei principali scenari del conflitto armato tra i gruppi guerriglieri, Forze Armate e milizie paramilitari. Il popolo Nasa ha deciso di non abbandonare il proprio territorio, rafforzando la propria organizzazione (Proyecto Nasa) e cercando di opporsi alle violenze e alle intimidazioni attraverso una modalità di resistenza pacifica e negoziata alla guerra.

 

ELICERIO VITONAS TALAGA

E’ un “Mayor”, cioè un Maestro, un saggio, custode delle tradizioni spirituali Nasa.

In Colombia i popoli ancestrali hanno sviluppato nel corso di migliaia di anni una relazione profonda con la natura, imparando a conoscerne i segreti e a vivere in armonia con gli esseri viventi che ne fanno parte. I maestri e le maestre spirituali come Elicerio hanno il compito di conservare questo legame e di far sì che gli esseri umani incontrino un equilibrio “armonizzando” le proprie esistenze con le forze spirituali del cosmo. Malgrado gli influssi della modernità, il popolo Nasa grazie a suoi “sabedores” conserva e condivide la propria saggezza sul mondo, fatta di semplicità e vitalità.

 

DIEGO FERNANDO YATACUE ORTEGA

Direttore Generale del CECIDIC, il Centro di Educazione, Formazione e Ricerca per lo Sviluppo Integrale della Comunità di Toribio.

Per parte di padre è un Nasa, mentre per parte di madre è di discendenza mestiza (i mestizos sono il principale gruppo etnico della Colombia derivato dall’unione tra gli spagnoli e la popolazione locale, di origine indigena o africana). E’ orgoglioso della sua appartenenza indigena, pur sentendosi anche parte del “mondo mestizo”.

Ha ricoperto vari ruoli a beneficio del processo comunitario dei tre “cabildos (comunità) indigenas” di Toribio, Tacueyo, San Francisco, e del “Plan de vida” del popolo Nasa. Dopo aver diretto la Scuola Agro-ecologica Indigena Tecnica (Escuela Agrosilvopastoril CECIDIC) di Toribio, da nove anni è Direttore Generale del CECIDIC. E’ stato anche governatore del “Cabildo indigena” degli studenti di scuola superiore; ha lavorato per lo sviluppo dei PEC – Progetti Educativi Comunitari di Toribio; e ha svolto un lavoro di ricerca sulle “storie di vita” per la CATTEDRA NASA UNESCO, nel nord del Cauca.